Via Btg. Val Leogra 63/65   Tel. +39 0445 527300
info@cav.to      usa@cav.to
Informazioni utili: Alberghi - Scozia

IMPORTANTE MINORI IN VIAGGIO


IMPORTANTE MINORI IN VIAGGIO

Nota ministero dell'Interno, n. 400/A/2012/23.1.3
Oggetto: Obbligo di documenti di viaggio individuali per i minori dal 26 Giugno 2012
 
Si comunica che a decorrere dal 26 Giugno 2012 è obbligatorio per l'attraversamento delle frontiere, che tutti i minori italiani siano muniti di documento di viaggio individuale: passaporto e/o dove riconosciuta, la carta d'identità valida per l'espatrio.

INFORMAZIONI UTILI


Diritti di Agenzia
Quota di apertura pratica   Adulti: 70,00 €  Bambini 0 - 12 anni non compiuti: 35,00 €
Diritto fisso di modifica  € 50
Diritto fisso per riemissione biglietteria aerea € 50



I voli
Nei nostri programmi di viaggio non vengono pubblicate le tariffe dei voli, poiché esse subiscono cambiamenti continui da parte delle compagnie aeree, persino nel corso di una singola giornata. I Signori Clienti potranno ricevere tutte le informazioni e le tariffe a riguardo al momento della prenotazione.

Formalità di ingresso
I cittadini italiani che si recano in Scozia per turismo necessitano di carta d’identità valida per l’espatrio o di passaporto in corso di validità.
Notizie sempre aggiornate sono disponibili in questo sito:
http://www.viaggiaresicuri.it/
Ricordiamo che l’impossibilità per il cliente di iniziare e/o proseguire il viaggio a causa della mancanza e/o della irregolarità dei prescritti documenti personali (passaporto, carta d’identità etc) non comporta responsabilità dell’organizzatore.
Ricordiamo che la mancata partenza causata da documento di viaggio non in regola comporta la perdita totale della quota.

Fuso orario
Un’ora in meno rispetto all’ora italiana.

Clima e abbigliamento
Il clima è temperato, rigido durante l’inverno. I mesi più caldi sono Luglio ed Agosto, con punte massime di 25 gradi. Consigliamo abiti sportivi e pratici, sempre utile portare con sé un maglione di lana. Per chi si reca in un castello od in una Manor house è consigliabile portare con sé un abito elegante con cravatta per il Signore ed un abito da sera per la Signora.

Lingua
La lingua ufficiale è l’inglese.

Valuta.
In Scozia è in circolazione la sterlina inglese.

Corrente elettrica
Scozia: il voltaggio elettrico è di 240 volt - 50Hz e la spina è a sezione rettangolare con tre poli.
Consigliamo di acquistare un adattatore prima della partenza.

Patente internazionale
La patente italiana è sufficiente per guidare in tutti i Paesi dell'Unione Europea, negli altri Paesi europei (ad esclusione della Federazione Russa) e in diversi Paesi extra-europei. Le informazioni di dettaglio relative ai singoli Paesi possono essere consultate sul sito www.viaggiaresicuri.mae.aci.it/, selezionando il Paese di interesse e scegliendo la voce "Viabilità".

Per la maggior parte dei Paesi extra-europei è invece richiesto un permesso internazionale di guida che non può essere utilizzato autonomamente, ma deve essere sempre accompagnato dalla patente nazionale in corso di validità.

Le convenzioni internazionali in materia prevedono due distinti modelli di patente internazionale: il modello "Ginevra 1949" e il modello "Vienna 1968". Entrambi i permessi internazionali di guida sono attualmente ottenibili in Italia ; il modello "Vienna 1968" ha una validità di 3 anni, mentre quello "Ginevra 1949" ha una validità di 1 anno, sempre nei limiti della validità della patente nazionale. Si segnala che alcuni Paesi (ad esempio Stati Uniti, Giappone, India) riconoscono validità unicamente alle patenti internazionali conformi al modello "Ginevra 1949": anche per questo aspetto è opportuno consultare il sito www.viaggiaresicuri.mae.aci.it/.

REGOLAMENTO


CONDIZIONI E REGOLAMENTO
ART. 1 Contenuto del contratto – descrizione del pacchetto turistico – norme applicabili
Il presente contratto è disciplinato dalle Condizioni speciali, dal Catalogo o dal programma a stampa espressamente indicato
nelle Condizioni Speciali della Proposta di Viaggio, nonché dalle presenti Condizioni Generali. La descrizione del pacchetto
turistico oggetto del contratto è contenuta nelle condizioni speciali della proposta di viaggio integrate dalle descrizioni
contenute nel Catalogo o nel Programma a stampa ivi richiamato. Al presente contratto, sono altresì applicabili, in quanto
non derogate, le disposizioni contenute nel Decreto Legislativo 17 marzo 1995, n. 111, nella Direttiva 90/314/CEE, nella
convenzioni internazionali in materia, ed in particolare la Convenzione di Bruxelles del 20 aprile 1970, resa esecutiva con
legge 29 dicembre 1977, n. 1084, la Convenzione di Varsavia del 12 ottobre 1929 sul trasporto aereo internazionale, resa
esecutiva con legge 19 maggio 1932, n. 41, la Convenzione di Berna del 25 febbraio 1961 sul trasporto ferroviario, resa
esecutiva con legge 2 marzo 1963, n. 806.

ART. 2 Prezzo – Revisione – Acconti
Il prezzo del pacchetto turistico è determinato nelle condizioni speciali della proposta di viaggio del presente contratto. Tale
prezzo potrà essere modificato soltanto in dipendenza di variazioni del costo del trasporto, del carburante, dei diritti e delle
tasse, quali le tasse di imbarco e sbarco nei porti e negli aeroporti, e del tasso di cambio applicato (quale indicato nelle
Condizioni Speciali della Proposta di viaggio). La revisione del prezzo sarà determinata in proporzione alle variazioni dei citati
elementi ed al Viaggiatore verrà fornita l’indicazione della variazione dell’elemento del prezzo che ha determinato la
variazione stessa. Al momento della prenotazione, e quindi, all’atto della sottoscrizione del presente contratto, il Viaggiatore
dovrà corrispondere un acconto pari al 30% del prezzo, oltre alla o alle quote di iscrizione. Il saldo del prezzo dovrà essere
corrisposto trenta giorni prima dell’inizio del viaggio. Qualora la prenotazione avvenga entro 30 giorni dalla data di partenza,
il Viaggiatore farà luogo al pagamento integrale contestualmente alla prenotazione.

ART. 3 Assicurazioni
Tutti i viaggiatori sono coperti dalla Mondial Assistance NB5A, una speciale polizza che viene consegnata insieme con i
documenti di viaggio. Limitazioni: l’assicurazione non è valida se al momento dell’adesione sussistono già condizioni o eventi
che determinano l’annullamento del viaggio. In caso di sinistro ed entro 5 giorni dall’evento che ha causato la rinuncia, dovrà
essere avvisata la Mondial Assistance Italia S.p.a. per iscritto allegando certificati medici o altro relativo alle cause. Ai sensi
dell’art. 21 D.Lgt. 16 marzo 1995 è stato istituito un Fondo di garanzia presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri di cui
possono usufruire tutti i viaggiatori, in caso di insolvenza o fallimento del Venditore o dell’Organizzatore, per il rimborso del
prezzo versato ed il rimpatrio in caso di viaggio all’estero. Il funzionamento del Fondo di Garanzia è stato stabilito con
decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri con concerto con il Ministro del Tesoro.

ART. 4 Recesso – Annullamento – Sostituzioni
4.1 - Il Viaggiatore ha diritto di recedere dal contratto, senza corrispondere alcuna penalità, nelle seguenti ipotesi: - aumenti
del prezzo del pacchetto turistico indicato nelle Condizioni Speciali, in misura eccedente il 10% - modifiche essenziali del
contratto richieste dall’Organizzatore dopo la conclusione del contratto e non accettate dal Viaggiatore. Nelle ipotesi
indicate, ovvero allorché l’Organizzatore annulli il pacchetto turistico prima della partenza, per qualsiasi motivo tranne che
per colpa del Viaggiatore stesso, quest’ultimo ha i seguenti, alternativi diritti: - usufruire di un altro pacchetto turistico di
qualità equivalente, o, se non disponibile, superiore senza supplemento di prezzo, ovvero di un pacchetto turistico di qualità
inferiore, con restituzione della differenza – ricevere in restituzione la parte di prezzo già corrisposto entro sette giorni
lavorativi dal momento della comunicazione dell’intenzione di recedere, ai sensi del comma successivo, ovvero
dell’annullamento. Il Viaggiatore deve comunicare per iscritto all’Organizzatore la proposta scelta di recedere ovvero di fruire
del pacchetto turistico alternativo entro e non oltre due giorni dalla ricezione della proposta alternativa. Inoltre, ove ne
fornisca specifica prova, il Viaggiatore ha altresì diritto al risarcimento degli eventuali danni ulteriori che avesse subito in
dipendenza della mancata esecuzione del contratto.
Il Viaggiatore non ha comunque diritto al risarcimento dell’eventuale maggior danno, allorché l’annullamento del viaggio
dipenda dal mancato raggiungimento del numero minimo di partecipanti, eventualmente indicato nelle Condizioni Speciali,
ed il Viaggiatore abbia ricevuto comunicazione del mancato raggiungimento almeno 20 giorni prima della data fissata per la
partenza, ovvero allorché l’annullamento dipenda da cause di forza maggiore.
4.2 - Qualora il Viaggiatore intenda recedere dal contratto al di fuori delle ipotesi elencate al punto 4.1, avrà diritto al
rimborso delle somme versate al netto delle penalità (sotto forma di percentuale sul prezzo dei servizi a terra) di seguito
indicate, oltre agli oneri vivi per l'annullamento dei servizi: fino a 30 giorni di calendario prima della partenza il 10%; dai 29 ai
21 giorni di calendario prima della partenza il 30%; dai 20 ai 10 giorni di calendario prima della partenza il 50%; dai 9 ai 4
giorni lavorativi prima della partenza il 75%; dai 3 giorni prima della partenza o in caso di rinuncia al viaggio già intrapreso
non è previsto alcun rimborso. Sono in ogni caso escluse dal rimborso le quote di iscrizione e le quote assicurative. La
variazione o la cancellazione di pratiche che includono biglietteria aera di linea, se la stessa è già stata emessa, comporterà la
penale prevista dalla regola tariffaria applicata. E' possibile stipulare una speciale polizza integrativa (facoltativa) contro le
penalità da rinuncia al viaggio come indicato alla voce assicurazioni. Nessun rimborso viene riconosciuto a chi non potesse
effettuare il viaggio per mancanza o invalidità dei documenti personali di espatrio.
4.3 Sostituzioni - Il cliente rinunciatario può farsi sostituire da altra persona sempre che l’Organizzatore ne sia informato
entro 4 giorni lavorativi prima della data di partenza con le generalità del cessionario e non vi ostino ragioni attinenti al
passaporto, visti, certificati sanitari, alla sistemazione alberghiera, ai sevizi di trasporto o comunque tali da rendere
impossibile la fruizione del pacchetto da parte di persona diversa dal rinunciatario. Il soggetto subentrante dovrà rimborsare
all’Organizzatore tutte le spese sostenute per procedere alla sostituzione, nella misura in cui gli verrà quantificata all’atto
della comunicazione della cessione. Il cliente rinunciatario dovrà corrispondere in ogni caso la quota di iscrizione, se prevista
e sarà solidalmente responsabile con il cessionario per il pagamento del saldo del prezzo nonché degli importi delle spese
sostenute per la sostituzione. La sostituzione, tuttavia, non è applicabile alla biglietteria aerea di linea.

ART. 5 Responsabilità’ dell’Organizzatore e del Venditore
La responsabilità dell’organizzazione nei confronti del viaggiatore per eventuali danni subiti a causa del mancato od inesatto
adempimento delle obbligazioni assunte a monte dal presente contratto è regolata dalla legge e dalle convenzioni
internazionali vigenti in materia. Pertanto, in nessun caso la responsabilità dell’organizzatore, a qualunque titolo insorgente,
nei confronti del viaggiatore potrà eccedere i limiti previsti dalle leggi e convenzioni vigenti in materia in relazione al danno
lamentato. L’agente di viaggio (Venditore) presso il quale sia stata effettuata la vendita del pacchetto turistico, non risponde
in alcun caso delle obbligazioni nascenti dalla organizzazione del viaggio, ma risponde esclusivamente delle obbligazioni
nascenti nella sua qualità di intermediario e comunque nei limiti per tale responsabilità previsti dalla legge e convenzioni
vigenti in materia. E’ esclusa in ogni caso la responsabilità dell’Organizzatore e del Venditore qualora l’inadempimento
lamentato dal Viaggiatore dipenda da cause imputabili al Viaggiatore stesso, ovvero imputabili ad un terzo estraneo alla
fornitura delle prestazioni previste dal contratto, ovvero sia dovuto a caso fortuito od a forza maggiore, quali ad esempio:
scioperi, sospensioni dei servizi per avverse condizioni atmosferiche, eventi bellici, disordini civili e militari, sommosse,
calamità naturali, saccheggi ed atti di terrorismo, etc. L’Organizzatore, inoltre, non potrà essere ritenuto responsabile di
eventuali danni che derivino da prestazioni di servizi fornite da terzi estranei e non facenti parte del pacchetto turistico,
ovvero che derivino da iniziative autonome assunte dal Viaggiatore nel corso dell’esecuzione del viaggio.

ART. 6 Reclamo
Ogni mancanza nell’esecuzione del contratto deve essere contestata dal Viaggiatore senza ritardo affinché l’Organizzatore, il
suo Rappresentante locale o l’Accompagnatore vi pongano tempestivamente rimedio. Il Viaggiatore può altresì sporgere
reclamo mediante l’invio di una raccomandata, con avviso di ricevimento, all’Organizzatore ed al Venditore, entro e non oltre
dieci giorni lavorativi dalla data del rientro presso la località di partenza.

ART. 7 Legge Applicabile e Foro Competente
Il presente contratto è regolato dalla legge italiana

ART. 8 Leggi Regionali
L’agenzia di viaggi osserverà le disposizione delle leggi regionali vigenti. Polizza assicurativa NB5A MONDIAL ASSISTANCE
ITALIA S.p.a.

REGOLAMENTO


CONDIZIONI E REGOLAMENTO
ART. 1 Contenuto del contratto – descrizione del pacchetto turistico – norme applicabili
Il presente contratto è disciplinato dalle Condizioni speciali, dal Catalogo o dal programma a stampa espressamente indicato
nelle Condizioni Speciali della Proposta di Viaggio, nonché dalle presenti Condizioni Generali. La descrizione del pacchetto
turistico oggetto del contratto è contenuta nelle condizioni speciali della proposta di viaggio integrate dalle descrizioni
contenute nel Catalogo o nel Programma a stampa ivi richiamato. Al presente contratto, sono altresì applicabili, in quanto
non derogate, le disposizioni contenute nel Decreto Legislativo 17 marzo 1995, n. 111, nella Direttiva 90/314/CEE, nella
convenzioni internazionali in materia, ed in particolare la Convenzione di Bruxelles del 20 aprile 1970, resa esecutiva con
legge 29 dicembre 1977, n. 1084, la Convenzione di Varsavia del 12 ottobre 1929 sul trasporto aereo internazionale, resa
esecutiva con legge 19 maggio 1932, n. 41, la Convenzione di Berna del 25 febbraio 1961 sul trasporto ferroviario, resa
esecutiva con legge 2 marzo 1963, n. 806.

ART. 2 Prezzo – Revisione – Acconti
Il prezzo del pacchetto turistico è determinato nelle condizioni speciali della proposta di viaggio del presente contratto. Tale
prezzo potrà essere modificato soltanto in dipendenza di variazioni del costo del trasporto, del carburante, dei diritti e delle
tasse, quali le tasse di imbarco e sbarco nei porti e negli aeroporti, e del tasso di cambio applicato (quale indicato nelle
Condizioni Speciali della Proposta di viaggio). La revisione del prezzo sarà determinata in proporzione alle variazioni dei citati
elementi ed al Viaggiatore verrà fornita l’indicazione della variazione dell’elemento del prezzo che ha determinato la
variazione stessa. Al momento della prenotazione, e quindi, all’atto della sottoscrizione del presente contratto, il Viaggiatore
dovrà corrispondere un acconto pari al 30% del prezzo, oltre alla o alle quote di iscrizione. Il saldo del prezzo dovrà essere
corrisposto trenta giorni prima dell’inizio del viaggio. Qualora la prenotazione avvenga entro 30 giorni dalla data di partenza,
il Viaggiatore farà luogo al pagamento integrale contestualmente alla prenotazione.

ART. 3 Assicurazioni
Tutti i viaggiatori sono coperti dalla Mondial Assistance NB5A, una speciale polizza che viene consegnata insieme con i
documenti di viaggio. Limitazioni: l’assicurazione non è valida se al momento dell’adesione sussistono già condizioni o eventi
che determinano l’annullamento del viaggio. In caso di sinistro ed entro 5 giorni dall’evento che ha causato la rinuncia, dovrà
essere avvisata la Mondial Assistance Italia S.p.a. per iscritto allegando certificati medici o altro relativo alle cause. Ai sensi
dell’art. 21 D.Lgt. 16 marzo 1995 è stato istituito un Fondo di garanzia presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri di cui
possono usufruire tutti i viaggiatori, in caso di insolvenza o fallimento del Venditore o dell’Organizzatore, per il rimborso del
prezzo versato ed il rimpatrio in caso di viaggio all’estero. Il funzionamento del Fondo di Garanzia è stato stabilito con
decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri con concerto con il Ministro del Tesoro.

ART. 4 Recesso – Annullamento – Sostituzioni
4.1 - Il Viaggiatore ha diritto di recedere dal contratto, senza corrispondere alcuna penalità, nelle seguenti ipotesi: - aumenti
del prezzo del pacchetto turistico indicato nelle Condizioni Speciali, in misura eccedente il 10% - modifiche essenziali del
contratto richieste dall’Organizzatore dopo la conclusione del contratto e non accettate dal Viaggiatore. Nelle ipotesi
indicate, ovvero allorché l’Organizzatore annulli il pacchetto turistico prima della partenza, per qualsiasi motivo tranne che
per colpa del Viaggiatore stesso, quest’ultimo ha i seguenti, alternativi diritti: - usufruire di un altro pacchetto turistico di
qualità equivalente, o, se non disponibile, superiore senza supplemento di prezzo, ovvero di un pacchetto turistico di qualità
inferiore, con restituzione della differenza – ricevere in restituzione la parte di prezzo già corrisposto entro sette giorni
lavorativi dal momento della comunicazione dell’intenzione di recedere, ai sensi del comma successivo, ovvero
dell’annullamento. Il Viaggiatore deve comunicare per iscritto all’Organizzatore la proposta scelta di recedere ovvero di fruire
del pacchetto turistico alternativo entro e non oltre due giorni dalla ricezione della proposta alternativa. Inoltre, ove ne
fornisca specifica prova, il Viaggiatore ha altresì diritto al risarcimento degli eventuali danni ulteriori che avesse subito in
dipendenza della mancata esecuzione del contratto.
Il Viaggiatore non ha comunque diritto al risarcimento dell’eventuale maggior danno, allorché l’annullamento del viaggio
dipenda dal mancato raggiungimento del numero minimo di partecipanti, eventualmente indicato nelle Condizioni Speciali,
ed il Viaggiatore abbia ricevuto comunicazione del mancato raggiungimento almeno 20 giorni prima della data fissata per la
partenza, ovvero allorché l’annullamento dipenda da cause di forza maggiore.
4.2 - Qualora il Viaggiatore intenda recedere dal contratto al di fuori delle ipotesi elencate al punto 4.1, avrà diritto al
rimborso delle somme versate al netto delle penalità (sotto forma di percentuale sul prezzo dei servizi a terra) di seguito
indicate, oltre agli oneri vivi per l'annullamento dei servizi: fino a 30 giorni di calendario prima della partenza il 10%; dai 29 ai
21 giorni di calendario prima della partenza il 30%; dai 20 ai 10 giorni di calendario prima della partenza il 50%; dai 9 ai 4
giorni lavorativi prima della partenza il 75%; dai 3 giorni prima della partenza o in caso di rinuncia al viaggio già intrapreso
non è previsto alcun rimborso. Sono in ogni caso escluse dal rimborso le quote di iscrizione e le quote assicurative. La
variazione o la cancellazione di pratiche che includono biglietteria aera di linea, se la stessa è già stata emessa, comporterà la
penale prevista dalla regola tariffaria applicata. E' possibile stipulare una speciale polizza integrativa (facoltativa) contro le
penalità da rinuncia al viaggio come indicato alla voce assicurazioni. Nessun rimborso viene riconosciuto a chi non potesse
effettuare il viaggio per mancanza o invalidità dei documenti personali di espatrio.
4.3 Sostituzioni - Il cliente rinunciatario può farsi sostituire da altra persona sempre che l’Organizzatore ne sia informato
entro 4 giorni lavorativi prima della data di partenza con le generalità del cessionario e non vi ostino ragioni attinenti al
passaporto, visti, certificati sanitari, alla sistemazione alberghiera, ai sevizi di trasporto o comunque tali da rendere
impossibile la fruizione del pacchetto da parte di persona diversa dal rinunciatario. Il soggetto subentrante dovrà rimborsare
all’Organizzatore tutte le spese sostenute per procedere alla sostituzione, nella misura in cui gli verrà quantificata all’atto
della comunicazione della cessione. Il cliente rinunciatario dovrà corrispondere in ogni caso la quota di iscrizione, se prevista
e sarà solidalmente responsabile con il cessionario per il pagamento del saldo del prezzo nonché degli importi delle spese
sostenute per la sostituzione. La sostituzione, tuttavia, non è applicabile alla biglietteria aerea di linea.

ART. 5 Responsabilità’ dell’Organizzatore e del Venditore
La responsabilità dell’organizzazione nei confronti del viaggiatore per eventuali danni subiti a causa del mancato od inesatto
adempimento delle obbligazioni assunte a monte dal presente contratto è regolata dalla legge e dalle convenzioni
internazionali vigenti in materia. Pertanto, in nessun caso la responsabilità dell’organizzatore, a qualunque titolo insorgente,
nei confronti del viaggiatore potrà eccedere i limiti previsti dalle leggi e convenzioni vigenti in materia in relazione al danno
lamentato. L’agente di viaggio (Venditore) presso il quale sia stata effettuata la vendita del pacchetto turistico, non risponde
in alcun caso delle obbligazioni nascenti dalla organizzazione del viaggio, ma risponde esclusivamente delle obbligazioni
nascenti nella sua qualità di intermediario e comunque nei limiti per tale responsabilità previsti dalla legge e convenzioni
vigenti in materia. E’ esclusa in ogni caso la responsabilità dell’Organizzatore e del Venditore qualora l’inadempimento
lamentato dal Viaggiatore dipenda da cause imputabili al Viaggiatore stesso, ovvero imputabili ad un terzo estraneo alla
fornitura delle prestazioni previste dal contratto, ovvero sia dovuto a caso fortuito od a forza maggiore, quali ad esempio:
scioperi, sospensioni dei servizi per avverse condizioni atmosferiche, eventi bellici, disordini civili e militari, sommosse,
calamità naturali, saccheggi ed atti di terrorismo, etc. L’Organizzatore, inoltre, non potrà essere ritenuto responsabile di
eventuali danni che derivino da prestazioni di servizi fornite da terzi estranei e non facenti parte del pacchetto turistico,
ovvero che derivino da iniziative autonome assunte dal Viaggiatore nel corso dell’esecuzione del viaggio.

ART. 6 Reclamo
Ogni mancanza nell’esecuzione del contratto deve essere contestata dal Viaggiatore senza ritardo affinché l’Organizzatore, il
suo Rappresentante locale o l’Accompagnatore vi pongano tempestivamente rimedio. Il Viaggiatore può altresì sporgere
reclamo mediante l’invio di una raccomandata, con avviso di ricevimento, all’Organizzatore ed al Venditore, entro e non oltre
dieci giorni lavorativi dalla data del rientro presso la località di partenza.

ART. 7 Legge Applicabile e Foro Competente
Il presente contratto è regolato dalla legge italiana

ART. 8 Leggi Regionali
L’agenzia di viaggi osserverà le disposizione delle leggi regionali vigenti. Polizza assicurativa NB5A MONDIAL ASSISTANCE
ITALIA S.p.a.

REGOLAMENTO


CONDIZIONI E REGOLAMENTO
ART. 1 Contenuto del contratto – descrizione del pacchetto turistico – norme applicabili
Il presente contratto è disciplinato dalle Condizioni speciali, dal Catalogo o dal programma a stampa espressamente indicato
nelle Condizioni Speciali della Proposta di Viaggio, nonché dalle presenti Condizioni Generali. La descrizione del pacchetto
turistico oggetto del contratto è contenuta nelle condizioni speciali della proposta di viaggio integrate dalle descrizioni
contenute nel Catalogo o nel Programma a stampa ivi richiamato. Al presente contratto, sono altresì applicabili, in quanto
non derogate, le disposizioni contenute nel Decreto Legislativo 17 marzo 1995, n. 111, nella Direttiva 90/314/CEE, nella
convenzioni internazionali in materia, ed in particolare la Convenzione di Bruxelles del 20 aprile 1970, resa esecutiva con
legge 29 dicembre 1977, n. 1084, la Convenzione di Varsavia del 12 ottobre 1929 sul trasporto aereo internazionale, resa
esecutiva con legge 19 maggio 1932, n. 41, la Convenzione di Berna del 25 febbraio 1961 sul trasporto ferroviario, resa
esecutiva con legge 2 marzo 1963, n. 806.

ART. 2 Prezzo – Revisione – Acconti
Il prezzo del pacchetto turistico è determinato nelle condizioni speciali della proposta di viaggio del presente contratto. Tale
prezzo potrà essere modificato soltanto in dipendenza di variazioni del costo del trasporto, del carburante, dei diritti e delle
tasse, quali le tasse di imbarco e sbarco nei porti e negli aeroporti, e del tasso di cambio applicato (quale indicato nelle
Condizioni Speciali della Proposta di viaggio). La revisione del prezzo sarà determinata in proporzione alle variazioni dei citati
elementi ed al Viaggiatore verrà fornita l’indicazione della variazione dell’elemento del prezzo che ha determinato la
variazione stessa. Al momento della prenotazione, e quindi, all’atto della sottoscrizione del presente contratto, il Viaggiatore
dovrà corrispondere un acconto pari al 30% del prezzo, oltre alla o alle quote di iscrizione. Il saldo del prezzo dovrà essere
corrisposto trenta giorni prima dell’inizio del viaggio. Qualora la prenotazione avvenga entro 30 giorni dalla data di partenza,
il Viaggiatore farà luogo al pagamento integrale contestualmente alla prenotazione.

ART. 3 Assicurazioni
Tutti i viaggiatori sono coperti dalla Mondial Assistance NB5A, una speciale polizza che viene consegnata insieme con i
documenti di viaggio. Limitazioni: l’assicurazione non è valida se al momento dell’adesione sussistono già condizioni o eventi
che determinano l’annullamento del viaggio. In caso di sinistro ed entro 5 giorni dall’evento che ha causato la rinuncia, dovrà
essere avvisata la Mondial Assistance Italia S.p.a. per iscritto allegando certificati medici o altro relativo alle cause. Ai sensi
dell’art. 21 D.Lgt. 16 marzo 1995 è stato istituito un Fondo di garanzia presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri di cui
possono usufruire tutti i viaggiatori, in caso di insolvenza o fallimento del Venditore o dell’Organizzatore, per il rimborso del
prezzo versato ed il rimpatrio in caso di viaggio all’estero. Il funzionamento del Fondo di Garanzia è stato stabilito con
decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri con concerto con il Ministro del Tesoro.

ART. 4 Recesso – Annullamento – Sostituzioni
4.1 - Il Viaggiatore ha diritto di recedere dal contratto, senza corrispondere alcuna penalità, nelle seguenti ipotesi: - aumenti
del prezzo del pacchetto turistico indicato nelle Condizioni Speciali, in misura eccedente il 10% - modifiche essenziali del
contratto richieste dall’Organizzatore dopo la conclusione del contratto e non accettate dal Viaggiatore. Nelle ipotesi
indicate, ovvero allorché l’Organizzatore annulli il pacchetto turistico prima della partenza, per qualsiasi motivo tranne che
per colpa del Viaggiatore stesso, quest’ultimo ha i seguenti, alternativi diritti: - usufruire di un altro pacchetto turistico di
qualità equivalente, o, se non disponibile, superiore senza supplemento di prezzo, ovvero di un pacchetto turistico di qualità
inferiore, con restituzione della differenza – ricevere in restituzione la parte di prezzo già corrisposto entro sette giorni
lavorativi dal momento della comunicazione dell’intenzione di recedere, ai sensi del comma successivo, ovvero
dell’annullamento. Il Viaggiatore deve comunicare per iscritto all’Organizzatore la proposta scelta di recedere ovvero di fruire
del pacchetto turistico alternativo entro e non oltre due giorni dalla ricezione della proposta alternativa. Inoltre, ove ne
fornisca specifica prova, il Viaggiatore ha altresì diritto al risarcimento degli eventuali danni ulteriori che avesse subito in
dipendenza della mancata esecuzione del contratto.
Il Viaggiatore non ha comunque diritto al risarcimento dell’eventuale maggior danno, allorché l’annullamento del viaggio
dipenda dal mancato raggiungimento del numero minimo di partecipanti, eventualmente indicato nelle Condizioni Speciali,
ed il Viaggiatore abbia ricevuto comunicazione del mancato raggiungimento almeno 20 giorni prima della data fissata per la
partenza, ovvero allorché l’annullamento dipenda da cause di forza maggiore.
4.2 - Qualora il Viaggiatore intenda recedere dal contratto al di fuori delle ipotesi elencate al punto 4.1, avrà diritto al
rimborso delle somme versate al netto delle penalità (sotto forma di percentuale sul prezzo dei servizi a terra) di seguito
indicate, oltre agli oneri vivi per l'annullamento dei servizi: fino a 30 giorni di calendario prima della partenza il 10%; dai 29 ai
21 giorni di calendario prima della partenza il 30%; dai 20 ai 10 giorni di calendario prima della partenza il 50%; dai 9 ai 4
giorni lavorativi prima della partenza il 75%; dai 3 giorni prima della partenza o in caso di rinuncia al viaggio già intrapreso
non è previsto alcun rimborso. Sono in ogni caso escluse dal rimborso le quote di iscrizione e le quote assicurative. La
variazione o la cancellazione di pratiche che includono biglietteria aera di linea, se la stessa è già stata emessa, comporterà la
penale prevista dalla regola tariffaria applicata. E' possibile stipulare una speciale polizza integrativa (facoltativa) contro le
penalità da rinuncia al viaggio come indicato alla voce assicurazioni. Nessun rimborso viene riconosciuto a chi non potesse
effettuare il viaggio per mancanza o invalidità dei documenti personali di espatrio.
4.3 Sostituzioni - Il cliente rinunciatario può farsi sostituire da altra persona sempre che l’Organizzatore ne sia informato
entro 4 giorni lavorativi prima della data di partenza con le generalità del cessionario e non vi ostino ragioni attinenti al
passaporto, visti, certificati sanitari, alla sistemazione alberghiera, ai sevizi di trasporto o comunque tali da rendere
impossibile la fruizione del pacchetto da parte di persona diversa dal rinunciatario. Il soggetto subentrante dovrà rimborsare
all’Organizzatore tutte le spese sostenute per procedere alla sostituzione, nella misura in cui gli verrà quantificata all’atto
della comunicazione della cessione. Il cliente rinunciatario dovrà corrispondere in ogni caso la quota di iscrizione, se prevista
e sarà solidalmente responsabile con il cessionario per il pagamento del saldo del prezzo nonché degli importi delle spese
sostenute per la sostituzione. La sostituzione, tuttavia, non è applicabile alla biglietteria aerea di linea.

ART. 5 Responsabilità’ dell’Organizzatore e del Venditore
La responsabilità dell’organizzazione nei confronti del viaggiatore per eventuali danni subiti a causa del mancato od inesatto
adempimento delle obbligazioni assunte a monte dal presente contratto è regolata dalla legge e dalle convenzioni
internazionali vigenti in materia. Pertanto, in nessun caso la responsabilità dell’organizzatore, a qualunque titolo insorgente,
nei confronti del viaggiatore potrà eccedere i limiti previsti dalle leggi e convenzioni vigenti in materia in relazione al danno
lamentato. L’agente di viaggio (Venditore) presso il quale sia stata effettuata la vendita del pacchetto turistico, non risponde
in alcun caso delle obbligazioni nascenti dalla organizzazione del viaggio, ma risponde esclusivamente delle obbligazioni
nascenti nella sua qualità di intermediario e comunque nei limiti per tale responsabilità previsti dalla legge e convenzioni
vigenti in materia. E’ esclusa in ogni caso la responsabilità dell’Organizzatore e del Venditore qualora l’inadempimento
lamentato dal Viaggiatore dipenda da cause imputabili al Viaggiatore stesso, ovvero imputabili ad un terzo estraneo alla
fornitura delle prestazioni previste dal contratto, ovvero sia dovuto a caso fortuito od a forza maggiore, quali ad esempio:
scioperi, sospensioni dei servizi per avverse condizioni atmosferiche, eventi bellici, disordini civili e militari, sommosse,
calamità naturali, saccheggi ed atti di terrorismo, etc. L’Organizzatore, inoltre, non potrà essere ritenuto responsabile di
eventuali danni che derivino da prestazioni di servizi fornite da terzi estranei e non facenti parte del pacchetto turistico,
ovvero che derivino da iniziative autonome assunte dal Viaggiatore nel corso dell’esecuzione del viaggio.

ART. 6 Reclamo
Ogni mancanza nell’esecuzione del contratto deve essere contestata dal Viaggiatore senza ritardo affinché l’Organizzatore, il
suo Rappresentante locale o l’Accompagnatore vi pongano tempestivamente rimedio. Il Viaggiatore può altresì sporgere
reclamo mediante l’invio di una raccomandata, con avviso di ricevimento, all’Organizzatore ed al Venditore, entro e non oltre
dieci giorni lavorativi dalla data del rientro presso la località di partenza.

ART. 7 Legge Applicabile e Foro Competente
Il presente contratto è regolato dalla legge italiana

ART. 8 Leggi Regionali
L’agenzia di viaggi osserverà le disposizione delle leggi regionali vigenti. Polizza assicurativa NB5A MONDIAL ASSISTANCE
ITALIA S.p.a.